Il Territorio

Chi Siamo | Il Territorio | Da non Perdere

Canale Monterano

Image

Canale Monterano è un comune di circa 3500 abitanti tra il Lago di Bracciano ed i Monti della Tolfa. Dista soli 50 minuti da Roma e 10 da Bracciano, cittadina che si affaccia sull'omonimo lago, famosa anche per il maestoso Castello Orsini. Nelle vicinanze, il litorale di Santa Severa, antico porto etrusco con fortezza risalente al periodo medievale, e le suggestive necropoli di Tarquinia e Cerveteri.

Image

Il territorio di Canale Monterano rappresenta una delle zone più interessanti del Lazio, è ricco di memorie storiche e da qualche anno fa parte delle Aree Protette Regionali.
A Canale è possibile visitare:

  • l'Antico Abitato di Monterano all'interno dell'omonima Riserva Naturale;
  • gli splendidi paesaggi lungo il fiume Mignone;
  • le storiche Terme di Stigliano;
  • la Chiesa Parrocchiale del 1700;
  • la Piazza del Campo con la Fontana del Bernini;
  • il Palazzo Comunale del 1905 al cui interno è sistemato il Leone monumentale del Palazzo Baronale di Monterano;
  • il Ponte del Diavolo, viadotto sul quale passava l’antica “Via Selciatella” che collegava Roma alle Terme di Stigliano;
  • l’Eremo seicentesco dei Carmelitani Scalzi a Montevirginio.

Image

Curiosità

Ciak - Le rovine di Monterano: Le imponenti rovine di Monterano, che si spopolò in parte a causa di frequenti epidemie di malaria nel XVIII secolo e, in parte, per le devastazioni compiute dai Francesi nel 1799, sono state da sempre un set ideale scelto da tanti registi per storie cinematografiche di ogni tipo. Un nome per tutti è quello di Mario Monicelli che qui ha girato alcuni dei suoi capolavori, quali Guardie e Ladri, Brancaleone alle Crociate e Il Marchese del Grillo. A proposito di quest’ultimo film, Monicelli utilizzò il convento di San Bonaventura per il covo di Frà Bastiano, il prete rivoluzionario dagli ideali illuministi. In quel film e in altri ancora, tanti abitanti di Canale prestarono il loro volto come figuranti e comparse; negli anni, poi, si è realizzata sul campo una formazione di maestranze del cinema che tuttora lavorano nel settore. Altre pellicole ambientate nella città fantasma di Monterano sono: Antropophagus del regista Joe D’Amato. Film horror di culto per gli amanti del genere, che segnò il debutto di Margaret Mazzantini e Serena Grandi; La Visione del Sabba di Marco Bellocchio ; Demoni di Lamberto Bava; Altrimenti ci Arrabbiamo con la celeberrima coppia Bud Spencer e Terence Hill e la mitica Dune Buggy Rossa. Ancora titoli importanti come Lady Hawke, pellicola fantasy di Richard Donner con Ruthger Houer e Michelle Pfeiffer; fino ad arrivare a fiction attuali e di successo come Le Tre Rose di Eva, in onda su Canale 5; Arrivederci Amore Ciao e La Freccia Nera.

Monterano

imageMonterano, una delle città morte più affascinanti della regione, si differenzia grazie ai resti scenografici dell’antico castello Altieri, dell’imponente chiesa di San Bonaventura e di uno straordinario acquedotto in stile romano ad arcate. Ma è soprattutto il territorio incontaminato a conferire al paese grande fascino e rarità ambientale .

Il fiume Mignone

imageParticolare caratteristica di questo luogo è il torrente del fiume Mignone che nasce dai Monti Sabatini e sfocia nel mare di Tarquinia, con un percorso di circa 62 km. Nel tratto della Riserva Naturale Regionale Monterano, le sue acque ospitano ricche specie di invertebrati e un'importante flora che consente di vivere all'ecosistema circostante. Le sponde del fiume sono bordate da stupendi boschi collinari formati da salici, pioppi, faggi e ontani e sono percorse da forre vulcaniche sulle quali hanno attecchito felci rarissime.

Le Terme di Stigliano

imageNel comune di Canale sorgono anche le "Antiche Terme di Stigliano", in epoca romana dedicate al Dio Apollo guaritore delle malattie, riaperte nel 2006 dopo un lungo restauro. Nello stabilimento sgorgano acque dalle straordinarie proprietà. E’ nota infatti la loro efficacia per le malattie erpetiche, molto coadiuvanti nella cura delle ossa e delle piaghe e di straordinaria utilità anche per i reumatismi ed i dolori sifilitici.

I dintorni di Canale

image Nella vicina frazione di Montevirginio è possibile ammirare lo splendido Eremo Seicentesco dei Carmelitani Scalzi per una passeggiata tra i boschi e i giardini avvolti da atmosfere mistiche e sacre.

  • A Oriolo Romano , piccolo borgo in provincia di Viterbo, troviamo invece Palazzo Altierti e gli affreschi di Roma e della Galleria dei Papi.
  • Tra i luoghi d'interesse non possiamo dimenticare Bracciano, cittadina di origine Medievale adagiata lungo le sponde dell'omonimo Lago, distinta dalla presenza del Castello Odescalchi una tra le dimore feudali più belle d'Europa.
  • Non da ultimo il litorale di Santa Severa, antico porto etrusco che conserva i resti dell'antica Pirgy e l'imponente castello medievale.
  • Rimanendo sulla litoranea incontriamo le Necropoli Etrusche di Cerveteri e Tarquinia siti archeologici di straordinaria importanza inclusi nella lista del Patrimonio Mondiale Unesco 2004.